Una startup valorizza la seconda vita dei prodotti elettronici ed elettrici.

///Una startup valorizza la seconda vita dei prodotti elettronici ed elettrici.
Oltre ad essere una piattaforma di e-commerce, Back Market è anche una team di 60 persone la cui filosofia è trasformare profondamente il comportamento dei consumatori e contemporaneamente lottare contro l’obsolescenza programmata.  Back Market è attiva non soltanto in Francia ma ugualmente in altri quattro paesi europei: Germania, Italia, Spagna e Belgio.
Fare nuovi apparecchi con i vecchi
Il successo dell’azienda sin dalla sua fondazione  mostra chiaramente che anche la mentalità dei consumatori sta evolvendo in questo senso; questi prodotti, che sono funzionali oltre che nuovi di zecca, rappresentano una vera alternativa. Sono tra il 30 ed il 70% meno cari rispetto agli apparecchi nuovi e spingono i consumatori a riflettere su un nuovo modo di consumo responsabile.
Sicurezza nell‘acquisto
Ogni officina partner di Back Market è soggetta ad un controllo dettagliato e s’impegna a rispettare una carta di qualità esigente. Effettuiamo regolarmente dei sopralluoghi in queste fabbriche e verifichiamo in modo sistematico la qualità delle loro procedure. Per fare in modo che i consumatori si sentano sicuri durante i propri acquisti sia di prodotti riciclati che di prodotti nuovi, esiste poi un sistema completo di valutazione per gli acquirenti (ogni ricondizionatore ha una “carta d’identità” su Back Market, completa di tutte le informazioni e dei parametri disponibili), una garanzia minima di 6 mesi ed un eccellente servizio clienti direttamente integrato all’officina partner.

A favore dell’ambiente
Il tasso di produzione di nuove apparecchiature elettrice ed elettroniche (AEE) aumenta in maniera costante. Cosi’, nel 2016, 44,7 milioni di tonnellate di Rifiuti di Apparecchi Elettrici ed Elettronici (RAEE) sono finiti nella spazzatura in tutto il mondo. In Italia, ogni abitante produce in media 18,9 kg di RAEE ed il paese ha prodotto in totale 1,2 milioni di tonnellate di Rifiuti di Apparecchi Elettronici ed Elettrici (RAEE) nel 2017 (Global E-Waste Monitor 2017), di cui solo 275.691 tonnellate sono state raccolte, eliminate e riciclate in maniera professionale secondo i dati del Centro di Coordinamento RAEE, che lavora sotto la supervisione del Ministero dell’Ambiente. E’ li che Back Market interviene cercando di convincere i consumatori ad acquistare un apparecchio ricondizionato piuttosto che uno nuovo e riducendo in tal modo le emissioni di CO2 ed i volumi di RAEE.
Info su Back Market

 La Startup Back Market, creata nel 2014, è il primo marketplace che permette al grande pubblico di acquistare migliaia di prodotti elettrici ed elettronici rimessi a nuovo da professionisti certificati.

I fondatori Thibaud Hug de Larauze, Quentin Le Brouster e Vianney Vaute sono convinti che i bisogni dei consumatori in ambito di prodotti elettronici ed elettrici possano essere ugualmente soddisfatti grazie agli apparecchi ricondizionati. In quanto forza operante nel settore dell’economia circolare, Back Market vuole apportare il suo contributo decisivo al fine di trasformare profondamente la mentalità dei consumatori. Oltre la Francia, l’offerta di Back Market è disponibile in Germania, Spagna, Italia e Belgio.

Basata a Parigi,  la società conta oramai 60 collaboratori e 250 officine partner certificate.

Sin dalla sua creazione, Back Market vanta 500 000 clienti in Europa i cui acquisti sono principalmente smartphones e tablets: cio’ si traduce in oltre 175 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici in meno. Il Flusso Netto di Cassa (cash flow) di Back Market ha totalizzato 95,5 milioni di euro nel 2017.

Per ottenere più informazioni potete visitare il sito www.backmarket.it  

 
By | 2018-04-01T12:58:54+00:00 18 gennaio 2018|L'Ambiente, Notizie|Commenti disabilitati su Una startup valorizza la seconda vita dei prodotti elettronici ed elettrici.