La plastica invade anche Portofino

//La plastica invade anche Portofino

Con l’arrivo della primavera, Outdoor Portofino in sinergia con Slam ha organizzato la prima AMP Clean Up del nuovo anno. Le azioni ambientali nell’Area Marina Protetta di Portofino nascono con l’obiettivo di ripulire il tratto di costa tra Camogli e Niasca. Gli sforzi si concentrano sulle cale meno accessibili, ma altrettanto invase dai rifiuti, soprattutto di plastica. 

Durante l’AMP Clean UP, quattro volontari di Outdoor Portofino, sono scesi in mare con le loro canoe per realizzare un’azione ambientale in modo totalmente eco-sostenibile. Il gruppo di canoisti è partito da Camogli in mattinata per pagaiare lungo il litorale fino a Niasca, raccogliendo tutti i rifiuti sulla rotta. A supportare i kayak erano presenti il gommone dell’Area Marina Protetta ed un gozzo, con il compito di raccogliere e trasportare il materiale che man mano venivano recuperati. I volontari si sono anche addentrati nelle cale principali, che per posizione e conformazione tendono ad essere un punto di accumulo di detriti di ogni genere. Nonostante la bassa stagione, la raccolta è stata molto “ricca” – circa 7 sacchi pieni di polistirolo, lattine, bottiglie – e testimonia quanto i mari siano inquinati tutto l’anno. Sulle scogliere dell’AMP Portofino sono state trovate anche bombolette, cialde da caffé usate, custodie per lenti a contatto e alcuni brandelli di fibra di vetro. L’importanza ed il valore delle Clean Up non si ferma solo all’aspetto pratico di pulizia, ma ha anche l’obiettivo di sensibilizzare sulla salvaguardia del mare: la salute dell’ambiente è nelle mani di tutti.

 

La tutela dell’ambiente e del mare sono temi molto cari alla genovese Slam, che sostiene progetti di riqualificazione e conservazione del territorio. La partecipazione del brand a questa Clean Up non è stata occasionale, ma rappresenta l’inizio di un percorso che nei prossimi mesi porterà ad un’altra azione ambientale nella zona di Paraggi. Durante il Vela Festival, in programma a Santa Margherita dal 3 al 6 maggio, Slam e Outdoor Portofino lavoreranno insieme all’organizzazione di laboratori per bambini ed adulti, con l’obiettivo di sensibilizzare alla tutela dell’ambiente e del mare. I rifiuti raccolti saranno messi nelle mani di alcuni artisti, che durante l’evento realizzeranno delle sculture con il materiale recuperato.

By | 2018-04-01T12:58:07+00:00 29 marzo 2018|Notizie|Commenti disabilitati su La plastica invade anche Portofino