Al via MOBILITIME, per una mobilità urbana rispettosa dell’ambiente

//Al via MOBILITIME, per una mobilità urbana rispettosa dell’ambiente

A cura di Mariano Votta e Tiziana Toto, ha collaborato Cinzia Pollio.

In occasione dell’annuale Settimana Europea della mobilità si è rinnovato l’impegno di Cittadinanzattiva per contribuire ad affermare in Italia una cultura della mobilità più sostenibile. Al motto di “è tempo di muoversi!“, ha infatti preso avvio “MOBILITIME”, campagna di sensibilizzazione che si è composta di ben tre iniziative: iniziative locali di informazione e raccolta segnalazioni organizzate su tutto il territorio nazionale dai volontari dell’associazione che hanno distribuito anche materiale ad hoc, una consultazione online su mobilità sostenibile e nuove forme di mobilità, ed infine un concorso fotografico a premi.

Mediante la consultazione civica, per altro ormai giunta alla sua terza edizione, Cittadinanzattiva intende invece stimolare i cittadini nel fornire le proprie valutazioni e suggerimenti sulle nuove forme di mobilità (car sharing, car pooling, bike sharing) nonché sulle leve da poter utilizzare per promuovere l’adozione di nuovi modelli di mobilità che siano maggiormente sostenibili. D’altra parte, è risaputo che elementi quali la congestione del traffico, il livello di incidentalità, le emissioni inquinanti, un trasporto pubblico non rispondente alle esigenze dei cittadini, il degrado delle aree urbane e il consumo di territorio (causato dalla realizzazione di strade e infrastrutture chiamate ad ospitare sempre più veicoli) siano le principali criticità che attanagliano la mobilità nei centri urbani. Ed è altrettanto evidente che il comparto dei trasporti generi delle esternalità negative che si trasformano in costi sociali alla lunga sempre meno sostenibili.

Alla luce di queste considerazioni, Cittadinanzattiva da anni ha deciso di sostenere fattivamente la Commissione Europea diventando partner ufficiale della Settimana Europea della mobilità, con la convinzione che la mobilità vada resa sostenibile da tre punti di vista: sociale (contemplando modalità di spostamento accessibili e praticabili da parte delle persone diversamente abili o a mobilità ridotta, prevedendo scelte alternative per la mobilità, contribuendo a risolvere la congestione del traffico e a migliorare la tutela di chi viaggia); ambientale (riducendo emissioni inquinanti e rumore); economico (in termini di costi e tariffe da dover sostenere da parte dei cittadini).

Per Cittadinanzattiva l’idea di mobilità si sviluppa in modo coerente al raggiungimento del goal 11, definito nell’ambito degli Obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: “rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili” – con particolare attenzione al target 11.2: “entro il 2030 fornire l’accesso a sistemi di trasporto sicuri, sostenibili, e convenienti per tutti, migliorare la sicurezza stradale, in particolare ampliando i mezzi pubblici, con particolare attenzione alle esigenze di chi è in situazioni vulnerabili, alle donne, ai bambini, alle persone con disabilità e agli anziani”.

Per saperne di più visita il sito www.cittadinanzattiva.it/mobilitime

 

By | 2018-01-07T10:32:42+00:00 22 dicembre 2017|Notizie|Commenti disabilitati su Al via MOBILITIME, per una mobilità urbana rispettosa dell’ambiente