Manutenzione delle reti idriche e fognarie

///Manutenzione delle reti idriche e fognarie

Organismo pubblico di cooperazione intercomunale, Tours Métropole Val de Loire già disponeva di una vasta competenza in materia di reti fognarie, alla quale è andato ad aggiungersi, nel marzo 2017, il controllo della gestione delle acque, con la distribuzione delle stesse e il trattamento delle acque reflue. Affidata alla Direction de l’Assainissement (Direzione delle reti fognarie), questa missione consiste in particolare nella sorveglianza della manutenzione e nell’ampliamento della rete di raccolta delle acque reflue, come pure nella fornitura di un’acqua di qualità ai 22 comuni che compongono la Métropole.

La tuta Tyvek® 800 J viene utilizzata dagli operatori che lavorano sulla rete fognaria della città di Tours, Francia. L’attività lavorativa si svolge in ambienti confinati e molto umidi e la tuta Tyvek® 800 J aiuta a proteggere gli operatori dai rischi chimici e biologici grazie alle sue superiori caratteristiche di ermetcità, traspirabilità, ergonomia e comfort.

Spesso complessi e pericolosi, gli interventi sulle reti richiedono una vera e propria cultura della sicurezza da parte dei comuni, al fine di evitare ai propri operatori che si muovono in spazi confinati, qualsiasi incidente, talvolta fatale. Una consapevolezza dei rischi sotto tutti i punti di vista di cui ha pienamente coscienza il servizio HSE (“Hygiène Sécurité Environnement”, igiene, sicurezza e ambiente) di Tours Métropole Val de Loire, che ha scelto la tuta

Tyvek®  800 J di DuPont Protection Solutions per proteggere i suoi addetti alla manutenzione delle fognature durante le operazioni di pulizia.

La rete fognaria: un ruolo di primaria importanza per la salvaguardia dell’ambiente

Le fognature hanno la funzione di raccogliere le acque reflue domestiche e le acque pluviali, per instradarle poi verso gli impianti di depurazione al fine di depurarle prima di riversarle nell’ambiente natural. A Tours, la rete fognaria è costituita da 1.212 km di canali lungo i quali lo scorrimento viene effettuato per gravità al fine di instradare le acque reflue verso le stazioni di sollevamento e i 16 impianti di depurazione del territorio ed  evacuare le acque pluviali raccolte attraverso i canali di scolo e le vasche tampone areate per scaricarle direttamente verso il fiume.

Per limitare i fenomeni di ruscellamento e i rischi di inondazione, è essenziale sorvegliare, sottoporre a manutenzione e pulire le reti fognarie. È questo il compito dei 30 operatori della squadra delle reti fognarie di Tours Métropole Val de Loire.

Tours Métropole Val de Loire: un esempio in materia di sicurezza dell’uomo al lavoro

Gli operatori addetti alla rete fognaria hanno in carico la manutenzione, la sorveglianza, la cura e la pulizia della rete di evacuazione delle acque reflue e pluviali. Tali attività li espongono a numerosi pericoli, indipendentemente dal tipo di rete, sia essa accessibile o parzialmente accessibile. Per questa ragione, “il servizio HSE deve procedere a una valutazione precisa dei rischi, tenendo conto di tutte le caratteristiche delle reti, dei canali di scolo e delle stazioni di sollevamento“, spiega Franck Deruelle, responsabile della prevenzione HSE e formatore CATEC (certificato di attitudine al lavoro in ambiente confinato) a Tours Métropole Val de Loire.

Tra i pericoli inerenti all’intervento nelle reti idriche e fognarie, le particolari condizioni di lavoro in spazio confinato giustificano l’attuazione di buone pratiche come quelle definite dalle raccomandazioni nazionali R 447 – R 472.

Tours Métropole Val de Loire è inoltre un centro di formazione riconosciuto in materia di prevenzione dei rischi professionali e le sue squadre che lavorano negli ambienti a rischio eseguono tutti i cicli di formazione necessari relativi agli interventi in spazi confinati. In occasione di ogni intervento, gli operatori devono rispettare scrupolosamente una serie di tappe. Il rispetto di questa procedura, la cui supervisione è affidata a Franck Deruelle, è inteso a evitare qualsiasi tipo di incidente grave, tra cui l’annegamento, la caduta dall’alto, l’anossia…

Addetto alla pulizia manutentiva delle reti fognarie: un mestiere esposto a numerosi pericoli

Tra i diversi pericoli a cui sono esposti gli operatori addetti alle reti fognarie figurano la difficoltà dell’incarico, la possibile presenza di ratti, ragni, serpenti d’acqua e NAC (Nuovi Animali da Compagnia) nelle reti, ma soprattutto i rischi batteriologici e chimici. Durante un intervento di pulizia di un canale di scolo pluviale che consiste nella dissabbiatura della rete per mezzo di una idropulitrice ad aspirazione per evitare che si blocchi, gli addetti alla manutenzione delle fognature procedono in ginocchio o stesi all’interno di spazi nei quali l’atmosfera è particolarmente umida. Quando l’acqua passa per i canali di scolo, trascina con sé i rifiuti gettati per strada, terra, foglie e scarti incontrollati di prodotti pericolosi.

Gli addetti alla pulizia manutentiva delle reti fognarie si trovano quindi esposti ai rischi chimici. Nelle stazioni di sollevamento delle acque reflue, gli operatori addetti alla rete fognaria sono evidentemente soggetti agli stessi rischi quando puliscono ad alta pressione i vagli, le pareti e i pavimenti con un prodotto battericida per staccare la paraffina ed evitare che la stazione si saturi. In queste condizioni estreme, nulla deve essere lasciato al caso e come sottolinea Franck Deruelle, “Pulire una rete fognaria è un compito gravoso, dal punto di vista fisico e psicologico. Per la salute e la sicurezza degli operatori, è di fondamentale importanza fornire loro un sostegno professionale sia in termini di scelta ideonea dei dispositivi di protezione individuale sia attraverso la formazione“.

I servizi delle reti fognarie di Tours Métropole Val de Loire procederanno entro breve a dotare i loro operatori della tuta ad alta visibilità Tyvek® 500 HV che è già stata messa alla prova in occasione di interventi viari per l’esecuzione di lavori sulla carreggiata. La protezione chimica che beneficia della classe di visibilità più alta (classe 3) sarà utilizzata dagli operatori responsabili dell’idropulitrice e di determinati lavori notturni.

DuPont Tyvek®  800 J: una tuta testata e approvata dagli operatori addetti alla rete fognaria

Specializzato nelle mansioni ad alto rischio, Franck Deruelle conosce perfettamente sia i DPI sia DuPont Protection Solutions e dichiara che, a suo avviso, quest’ultima “vanta una consolidata reputazione in termini di affidabilità e qualità“. Per garantire agli operatori addetti alla rete fognaria di Tours Métropole Val de Loire la sicurezza sul lavoro in qualsiasi circostanza, Franck Deruelle si è affidato alla tuta Tyvek®  800 J che viene “utilizzata per le operazioni di pulizia nelle stazioni di depurazione, le reti, le stazioni di sollevamento, determinati bacini di ritenzione e le torri piezometriche“.

 Ulteriori informazioni su www.dow-dupont.com

By | 2018-03-09T23:28:39+00:00 12 dicembre 2017|Tecnologie-applicate|Commenti disabilitati su Manutenzione delle reti idriche e fognarie