Monitoraggio della Formaldeide in Real Time

//Monitoraggio della Formaldeide in Real Time

Un aiuto concreto alla prevenzione utilizzando strumentazione di ultima generazione.

Massimo Albertazzi – Email: massimo.albertazzi@labservice.it

La Formaldeide  fu scoperta nel 1867 dal chimico tedesco August Wilhelm von Hofmann,  si tratta di una molecola molto semplice costituita da un atomo di carbonio, uno di ossigeno e due di idrogeno. Si presenta allo stato naturale come gas, avente un punto di ebollizione di -21 °C, con odore pungente e irritante, e appartiene alla categoria delle sostanze organiche volatili .Le persone a contatto con la formaldeide  possono avere uno o più dei seguenti  sintomi : gola infiammata, tosse, occhi arrossati o addirittura sangue al naso. Gli scienziati usano la parole  “esposizione” per parlare di come la gente  venga a contatto con una sostanza pericolosa come la  formaldeide. Bisogna ricordare che alcune persone sono più sensibili di altre e questa differenza deve essere in qualche modo standardizzata e bisogna regolamentare i tempi di esposizione minimi per i lavoratori , bisogna far si  che  un’esposizione minima non sia pericolosa per la salute in nessun caso. Il problema della formaldeide è che è una sostanza veramente diffusa e un analisi della formaldeide in tempo reale diventa sempre più urgente soprattutto da quando l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro  la classifica come cancerogeno di classe 1.L’Istituto Superiore di Sanità ha apportato un contributo scientifico soprattutto di carattere applicativo e tecnico contribuendo alla stesura del DL. 10 ottobre 2008, cha ha aggiornato la normativa che regola la presenza di formaldeide nei materiali da costruzione dei mobili. La formaldeide inoltre è commercializzata generalmente in soluzione acquosa  ed è utilizzata come disinfettante , chiamata  anche formalina  serve per conservare materiale biologico o alimentare. La correlazione tra concentrazioni di formaldeide ed aumento di temperatura e umidità è sicuramente dimostrata in bibliografia, soprattutto è confermata dall’esperienza degli scienziati utilizzando le nuove strumentazioni che permettono una analisi della formaldeide in tempo reale.

Normalmente la analisi della formaldeide si fa in un laboratorio di analisi chimiche dopo aver campionato l’aria con varie metodiche , ma l’affacciarsi sul mercato della strumentazione scientifica di apparecchiature sempre più sofisticate con sensibilità di 1 PPB cioè una parte per miliardo ha fatto si che si possa fare una analisi della formaldeide in tempo reale con facilità.

Questo salto della tecnologia ha contribuito notevolmente a sperimentazioni su ambienti domestici  ed in abito di Air Quality Indoor si è visto per esempio che i mobili e i divani rilasciavano quantitativi di formaldeide allarmanti , che incensi e bastoncini profumati raggiungevano picchi di formaldeide incredibili se a questo si aggiunge che le nostre abitazioni sono sempre più sigillate la conclusione è stata che abbiamo di fatto osservato un pericolo nelle nostre case o nei nostri uffici. Va ricordato che nel 2010 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato, per l’Unione Europea le linee guida per la qualità dell’aria indoor, relative ad un certo numero di inquinanti, presenti in ambienti confinati di grande  utilità per i riferimenti e normative IAQ Qualità dell’aria indoor.

Nel contesto europeo, l’attività dell’OMS ha sollecitato diversi Paesi che hanno inserito nelle loro legislazione valori guida di riferimento limitatamente a formaldeide  ed altri gas nocivi come benzene, monossido di carbonio ,anidride carbonica, ma anche biossido di azoto e tricloroetilene.Ecco perché un attenta analisi della formaldeide in tempo reale con strumentazione ad elevata sensibilità può prevenire alcune importanti patologie.

Ci sono attualmente strumenti portatili molto  sensibili in commercio tipo il  Formaldimeter  che arriva ad una sensibilità di 1PPB ossia una parte per miliardo .

Questo strumento molto leggero misurando anche la temperatura riesce a fare la conversione in tempo reale in microgrammi su metro cubo, cioè l’unità di misura richiesta dall’ARPA.

Le nuove tecnologie ,sempre più innovative, permettono di utilizzare sensori che determinano in tempo reale la qualità dell’aria indoor, recentemente al convegno degli Igienisti Industriali a Corvara  sono state  presentate  nuove tecnologie per gli igienisti industriali .

Il continuo miniaturizzare i detector e l’aumento di sensibilità permetteranno in futuro di avere ambienti  sempre più controllati ed il condizionamento dell’aria e la purificazione saranno istantanei .

Elementi nocivi come la formaldeide saranno sempre  di più sottoposti ad analisi in real time e si prenderanno le contromisure necessarie per limitare patologie sempre più diffuse come asma ,molti tipi di allergie e malattie degenerative.

Secondo il principio che esiste una relazione indissolubile tra valutazione del rischio, sorveglianza sanitaria , tutela della salute e  dignità del lavoratore esposto possiamo aggiungere l’importanza, visto che la tecnologia lo permette, di tutelare ed informare ogni persona alla prevenzione negli  ambienti confinati non di tipo industriale e di monitorare ambienti  fino ad ora esclusi tipo scuole, cinema  etc. in sintesi tutti i luoghi di ritrovo pubblici e privati.

By | 2017-11-11T19:59:37+00:00 5 ottobre 2017|Articoli|Commenti disabilitati su Monitoraggio della Formaldeide in Real Time